Die Vorbereitungsphase - Fußball

da Samuel 31 luglio 2020   Mindset

La fase di preparazione

I preparativi per le nuove stagioni si stanno svolgendo di nuovo a pieno ritmo e ogni giorno molti atleti si allenano di nuovo nei loro club.

Questa è una delle fasi più importanti nella preparazione della stagione e quindi gli allenatori cercano di ottenere il massimo dagli atleti/giocatori.

In un periodo di 6-8 settimane, non sono rari gli allenamenti giornalieri e una o due partite di prova alla settimana.

Ma questa preparazione è davvero efficace?

Con i nostri anni di esperienza come atleti attivi (calcio) e ora anche come allenatori, abbiamo qualche preoccupazione sul senso di una tale preparazione "mangia o muori".

Perché noi allenatori non otteniamo il massimo dai nostri giocatori nella preparazione, ma il meglio da loro, e ora vi spiego come questo dovrebbe funzionare in pratica.

Molto aiuta molto

Nello sport amatoriale, di solito i singoli atleti hanno poco o nessun allenamento tra la fine della stagione e l'inizio della preparazione. Questo significa che all'inizio della preparazione l'ultima sessione di allenamento è di 1-2 mesi fa (quest'anno con Corona ancora più lunga).

Inoltre, la preparazione di solito consiste solo di 6-10 settimane, quindi l'allenatore non ha molto tempo per preparare i suoi giocatori. Questi fatti fanno sì che nelle prime settimane l’atleta è sottoposto a 5-7 unità di allenamento a settimana di 1,5-2,5 ore! Un'unità tipica (me la ricordo bene io stesso) comprende l'allenamento di resistenza, l'allenamento di forza, l'allenamento di velocità, l'allenamento di forza esplosiva, l'allenamento di abilità/equilibrio, l'allenamento tecnico e l'allenamento tattico. Nella maggior parte dei casi anche in quest'ordine. Penso che l'idea alla base sia che, a causa della breve preparazione e della lunga pausa di allenamento, deve essere impacchettato nell'allenamento il più possibile in breve tempo, perché è importante che un buon giocatore abbia e padroneggi tutte le abilità sopra citate.

Va bene la teoria, ma come funziona in pratica? Qual è il risultato di tale preparazione?

La resistenza dei giocatori migliora in ogni caso, ma a quale costo?

A causa dell'elevato volume e dell'intensità dell'allenamento, della pianificazione non ottimale dell'allenamento e della mancanza di rigenerazione (non dimenticate: durante l'allenamento il corpo si affatica, migliora nella fase di rigenerazione) si verificano spesso le seguenti situazioni:

sovrallenamento, infortuni (tipici all'inguine o alla schiena), infortuni da fatica (!!!!), fallimenti di allenamento, mancanza di sviluppo della maggior parte delle abilità condizionali (forza veloce, massima ed esplosiva) e abilità tecniche.

img_7343_2.jpg

Ma perché si verificano situazioni del genere?

Il breve tempo di preparazione in relazione alla durata della stagione porta molti allenatori a sforzare così tanto i loro giocatori nel breve periodo ad alta intensità. In questo modo però non si allenano in modo efficace a causa dell'alta stanchezza, si allenano troppo e si infortunano.

Non è raro che alcuni giocatori non siano in grado di partecipare all'allenamento dopo poche settimane di preparazione a causa di indurimento muscolare, tensioni, segni di sovraccarico o lesioni.

Conclusione: da quattro a cinque sessioni di allenamento di due ore a settimana più una partita di prova nel fine settimana, il tutto per diverse settimane è decisamente troppo per l'inizio di una preparazione!


Un altro effetto importante di questo atteggiamento è che l'efficacia dell'allenamento è spesso ridotta al minimo a causa di una struttura di allenamento ottimizzabile.

Un esempio:
Se la resistenza viene allenata all'inizio di una sessione di allenamento (corse di resistenza, interval training, ecc.), non ha molto senso allenarsi con salti o sprint dopo.

La forza massima/esplosiva (salti e sprint) richiede un corpo riposato e un sistema neurale ancora "fresco" per aumentare le prestazioni. A causa del precarico già elevato dell'interval training, è quasi impossibile per il corpo migliorare nei movimenti veloci.

Scarsa tecnica o coordinazione (affaticamento neuronale), motivazione decrescente (carichi di allenamento elevati), riserve di energia vuote (alimentazione sbagliata), aumento del rischio di lesioni (allenamento intensivo, rigenerazione insufficiente) sono solo alcuni dei fattori che devono essere considerati. 

Tuttavia, una cosa è indiscutibile. I giocatori devono allenarsi bene ed essere preparati in modo ottimale. Ecco alcuni consigli che possono migliorare la vostra fase di preparazione.

Per l'allenatore:

Pianificazione della periodicità e del training:

  • Creare una base solida (mobilità e stabilità/controllo prima della resistenza e della forza)
  • Rigenerazione!!!! Capire e osservare le pause, l'alimentazione, il riposo, il sonno, l’assunzione di liquidi, la periodizzazione.
  • Adattare la portata e l'intensità dell'allenamento al livello dei giocatori.
  • Ogni giocatore si allena per lo stesso sport, ma ogni giocatore è diverso e ha esigenze diverse = allenamenti personalizzati.
  • All'inizio dell'unità vengono eseguiti esercizi intensivi e tecnicamente impegnativi (salti, sprint).
  • Meno è più: ridurre il tempo di ogni unità e concentrarsi su pochi temi.
  • Scegliete esercizi più complessi per allenare diverse abilità e capacità allo stesso tempo. Giochi di reazione, over-under,...
  • Comunicazione con i singoli giocatori (testare motivazione, stanchezza…).

Per i giocatori:

  • Assumersi la responsabilità personale
  • Essere preparati per gli allenamenti di preparazione
  • Unità indipendenti per la riparazione dei “cantieri personali” (mobilità,...)
  • Ricordati che sei un atleta. C'è molto di più che "solo" la sessione di allenamento: nutrizione, sonno, assunzione di liquidi, esercizio fisico quotidiano, vita equilibrata...

 

Vorrei sottolineare che il motto "molto aiuta molto" non è la soluzione ideale nemmeno nella fase di preparazione e ogni allenatore e giocatore può fare una grande differenza con pochi e spesso piccoli cambiamenti. 

Coach Fabi

 

aaa
  Per i membri - Per saperne di più con registrazione

✔ Zugriff auf alle Inhalte von ProActive
✔ Exklusive Tips, Videos, Rezepte & mehr
✔ Mit anderen Proactives kommunizieren

Rimettere la password

Se hai dimenticato la tua password puoi fartene inviare una nuova via e-mail qui

indietro
Registrati gratuitamente
indietro

Contatto

Contattaci
ProActive Südtirol GmbH

Esperienze e raccomandazioni

2020 ottobre
Vai all'elenco